Castello di Forte Sorgnano

Castello di Forte Sorgnano

Le origini della fortificazione di Sorgano sono antichissime anche se non si ha una concreta certezza documentaria, tuttavia la prima menzione del Castello di Sorgnano si incontra nella prima metà del secolo XIII in un elenco contenuto nel Liber censuum della Sede Apostolica.

L'esame linguistico del toponimo lascia ipotizzare un utilizzo del territorio già in epoca romana, probabilmente in connessione con la rigida centuriazione della valle del Tevere. A tale epoca, tuttavia, il toponimo poteva far riferimento ad una tenuta agricola, non certo ad un manufatto ad uso militare.

Il Castello di Sorgnano, inserito nei territori del Ducato di Spoleto e fedele alla Sede Apostolica, passa nel 1381 nell'orbita di influenza del Comune di Bettona e più precisamente, risulta essere di proprietà di una delle famiglie in esso egemoni, la famiglia di rango nobiliare dei Segna o Segnarelli (a volte detta de Alduciis).

Nel 1453 la fortezza di Sorgnano passa dalla famiglia dei Segna a quella dei Crispolti. Da un punto di vista demico e strategico, la tendenza di fondo riscontrabile è quella del progressivo abbandono della fortezza di Sorgnano la quale, perduta la funzione militare, si trova collocata in un luogo troppo appartato per permettere un utilizzo di altro tipo e scarsamente popolato e perciò di interesse economico limitato1
Eventi
Comune di Gualdo Cattaneo
Piazza Umberto I, 3 - Gualdo Cattaneo (PG)
Tel.: 0742.929421 - P.Iva 01122190547
PEC: comune.gualdocattaneo@postacert.umbria.it
loghi enti finanziatori